Una vetrina preziosa, come i vostri gioielli




Una vetrina preziosa, come i vostri gioielli

Sticky
Ott 27, 2017
0

Uno spazio armonioso, che metta in luce i prodotti più importanti per la clientela di riferimento e trasmetta l’identità del punto vendita. Queste le caratteristiche fondamentali per una vetrina da gioielleria che colpisca l’attenzione.

Vi sono due tipologie di vetrina nella gioielleria: aperta o chiusa. Quella aperta consente di intravedere l’interno del punto vendita, quindi l’arredo del negozio  dovrà essere concepito in armonia con i mobili della vetrina  per creare un’atmosfera unica, che inviti il cliente ad entrare. Può essere usata nella progettazione di gioiellerie di grandi dimensioni, per dare una visione globale dall’esterno di tutti i brand esposti.

Le vetrine chiuse o semichiuse, non permettendo la visione del negozio dall’esterno, focalizzano l’attenzione su pochi prodotti esposti di particolare valore. Quindi la cura dei dettagli  sarà indispensabile per attirare lo sguardo dei potenziali clienti. L’altezza ideale per collocare i gioielli è 1,5 m, in corrispondenza del punto focale. Lo sguardo poi tenderà a spostarsi prima sulla destra del punto focale, e successivamente a sinistra. L’allestimento delle vetrine e la scelta dei gioielli maggiormente in evidenza dovranno quindi basarsi su queste indicazioni.

Inoltre, nelle gioiellerie la vetrina chiusa garantisce maggiore privacy ai clienti che intendono fare un acquisto di particolare importanza. La vetrina chiusa comunica discrezione, ma anche eleganza e raffinatezza, raccontando la personalità dei gioielli attraverso l’arredamento, le luci e gli abbinamenti di colore. I colori caldi evocheranno accoglienza, emozione e vitalità, mentre quelli freddi ordine, razionalità e benessere.

Comments are closed.